Dalla calle al campo…

camere hotel a venezia

Camminando per Venezia ci si orienta leggendo il nome delle strade sui cartelli toponomastici, ma non sempre è facile riconoscere la terminologia che in questa città è sicuramente particolare.

La strada  prende il nome di “calle” ed è il passaggio che si trova solitamente tra due edifici, può essere molto stretta o molto larga in funzione della posizione architettonica degli immobili, solitamente si apre in un campo o in un campiello, le piccole piazze tipiche di Venezia, oppure può avere sbocco sul Canal Grande e quindi risultare senza uscita, in quel caso prende il nome di “ramo”.
Alcune calli vengono denominate “salizade” (selciate) perché in epoca lontana furono le prime ad essere pavimentate con la trachite, la pietra grigia che ancor oggi si trova un po’ dappertutto a Venezia e che in dialetto vengono definiti “masegni”, mentre le altre calli presentavano una pavimentazione a spina di pesce di mattoni sottili o addirittura erano in terra battuta.
Ci sono delle strade veneziane che prendono il nome di “piscine” che una volta erano bracci di laguna tra gli edifici, in seguito pavimentate, in cui i ragazzini facevano il bagno.
Le fondamenta sono quelle strade che costeggiano i canali e vengono chiamate così perché erano e sono tuttora la prosecuzione delle fondamenta degli edifici e il rinforzo delle rive.
A Venezia esistono solo due strade denominate “vie”: la via Garibaldi nel sestiere di Castello e la via XXII Marzo nel sestiere di San Marco. Inoltre esiste una sola ed unica piazza ed è quella di San Marco, tutti gli altri ampi spazi aperti circondati dalle abitazioni che spesso hanno situato al centro una statua di qualche illustre personaggio storico, si chiamano “campi” e quelli di dimensione più piccola ” campielli”.

Buona passeggiata!

 

RIAL sas - S.croce 88 30135 Venezia p.i. 03728910278 REA 333466 - Tel +39 041 5236761 Fax +39 041 2449259 - info@algallo.com

Copyright © 2017. All Rights Reserved.

Privacy Policy - Cookie Policy